Contrada Campofreddo

 

Campofreddo è una piccola contrada sull’area costiera più a Sud della provincia di Taranto. Il terreno si presenta come generalmente sabbioso (con percentuali di sabbia che si aggirano intorno al 40 %); il clima è talmente secco che pratichiamo l’arido-coltura, ossia una serie di pratiche agronomiche volte a mantenere il più possibile nel terreno le scarsissime precipitazioni. È caratteristica di Campofreddo l’esiguità del suolo (appena 60 cm contro i 90/100 cm della media provinciale), che rende questa contrada ideale per la viticoltura ad alberello. Questo vigneto, prezioso e antico, presenta un’alta densità (5/6000) di viti per ettaro, eredità dell’agricoltura dei nostri nonni e offre una resa in frutta molto bassa, permettendo una concentrazione miracolosa. Il vino di questa contrada, Concura Primitivo di Manduria DOP Riserva, ha una struttura ricca e complessa, e include una forte presenza zuccherina e alcolica che si integra armonicamente con la morbidezza di tannino tipica dei migliori Primitivi, e un’inusitata acidità, figlia della cura in vigneto e dell’età delle piante.

 

Concura Primitivo di Manduria DOP Riserva

 

CONCURA

Tipologia vino – Primitivo di Manduria Riserva Denominazione d’Origine Protetta
Colore – Vino Rosso
Vitigno – Primitivo
Densità d’impianto – 5000 viti per ettaro.
Zona di produzione – Vecchissimi vigneti selezionati sull’area costiera. I suoli sono costituiti dalle terre rosse residuali, a tessitura fine e generalmente con substrato calcareo e radi affioramenti rocciosi. La famosa tinta rossa di questi suoli deriva da un’intensa presenza di ossidi di ferro. I valori termici caratterizzano un ambiente piuttosto caldo, con piovosità annua molto bassa e escursioni termiche molto elevate, condizione questa che ha una benefica influenza sulla qualità delle uve. È questa la zona classica di produzione della d.o.p. Primitivo di Manduria
Epoca di vendemmia – Seconda metà di settembre
Vinificazione – L’uva, in avanzato stato di maturazione, viene raccolta manualmente. Macerazione: 18 giorni sull’80% della massa, 25 giorni sul 20% (con lieviti indigeni selezionati in vigna su materiale scelto di diverso tipo). Fermentazione a temperatura controllata a 24 – 26° C.
Affinamento – 12 mesi in barriques di pregiati legni francesi ed americani
Caratteristiche organolettiche – Colore rosso rubino molto carico ed elegante, profumo ampio e complesso, fruttato, con sentori di prugne, confettura di ciliegia e note di tabacco, leggermente speziato. Vino di grande corpo, morbido e ricco di tannini nobili, con un finale che regala note di cacao, caffè e vaniglia
Abbinamenti – Carni rosse, selvaggina, primi piatti robusti. Vino da meditazione.
Fruibilità – Da servire a 18°C

File - PDFScheda tecnica Concura